martedì 27 settembre 2005

Sabato Real McKenzie al Leo.
Non c'è che dire, hanno spaccato, anche se leggermente meno dell'anno scorso.
Forse perché sbevazzavano allegramente già da metà pomeriggio, ma mi sono sembrati leggermente meno intensi dell'altro concerto.
Vabbè, cagano sempre in testa al 99% del punk hc che gira in sto periodo, quindi...
Cmq (scrivo comunque così per sentirmi giovane, vedi post precedente) ho pure pogato, cosa che non facevo da qualche anno. Non mi sono sbiottatto a diffondere righe di bave sudaticce (per altre righe chiedere a Calissano), ma non avevo bevuto abbastanza per perdere ogni decenza, o almeno della poca che ancora mi rimane.
Quello che non è bastato per mostrare la carnazza è comunque bastato per farmi svegliare domenica con una risacca di quelle che non sfoggiavo da tempo immemore, ora che sono QUASI sXe.
Avevo appuntamento con CorRiot in Cox18 a mezzogiorno per un pranzo (anzi, un brunch che fa più "Milano da bere") al mercatino biologico.
Mi sono svegliato dal coma verso le due di pomeriggio.
La risacca è continuata fino alle sei.
Scusa Corra, ma non era cosa...

Nessun commento:

Posta un commento