sabato 28 ottobre 2006

NERORGASMO

NERORGASMO

Eiaculazione di un orgasmo disperato
Germinato sui rifiuti del consumo siamo noi
Siamo quei pensieri e desideri insoddisfatti
Che tu cerchi invano di inghiottire e di dimenticare
Ma gorgogliano vivi ti tornano alla mente
Incrinano i valori in cui credevi da sempre
Gelido sudore di una notte senza sonno
Con l'angoscia di un domani sempre uguale siamo noi
Siamo quei momenti di fredda lucidità
In cui capisci che sei schiavo e non riesci a sopportare
Una vita sprecata una recita banale
E malgrado ogni tuo sforzo non ti riesci a controllare
Istinti di rivolta e affermazione personale
Le voci che ti gridano di vivere siamo noi
Siamo il frutto marcio della decadenza urbana
Che ha trovato il proprio senso in un altra verità
E non riuscirete ad annientarci a isolare il nostro germe
Il nuovo fiore reietto colpirà eternamente
(Luca Abort - NERORGASMO, 1984)

1 commento:

  1. un bellissimo testo, caratteristica dell'hc soprattutto italiano di quegli anni. qualcosa di cui andare orgogliosi!

    RispondiElimina