sabato 26 ottobre 2002

Sarà capitato a tutti di perdere qualche concerto che si voleva assolutamente vedere. Perché si è senza soldi, perché il posto è troppo lontano, perché la stessa sera si ha già un altro impegno, perchè si scopre del concerto solo il giorno dopo, perchè non ti fanno entrare.
Ecco perché questo post si intitola:


I CONCERTI PIU' BELLI CHE NON HO VISTO

A dispetto del caos temporale dei post precedenti, di seguito i concerti saranno elencati in rigoroso ordine temporale.
L'unica condizione che mi sono posto nella scelta è il fatto di elencare concerti a cui sarei potuto effettivamente andare, per intenderci, i Ramones hanno suonato in italia nel 79, ma io avevo sentito una loro canzone al massimo (su una delle prime radio private), che fosse una loro canzone lo scoprii 2 anni dopo, non sapevo che suonassero e avevo solo 13 anni...
Andiamo a incominciare:

1980 - Bob Marley & the Wailers, Stadio San Siro, Milano
Nel 1980 bommalley si sentiva spesso. Se qualcuno di voi volesse sostenere che non è un concerto punk e quindi non vale, ricordo l'epoca. 1980. Non c'era niente. I gruppi Punk erano sciolti, o peggio, diventati new wave, se esistevano ancora, raramente uscivano dall'inghilterra o dagli States e, se lo facevano non venivano certo qui,nel buco del culo dell'Europa (salvo rare eccezioni come Clash e Ramones).
Il risultato è che, nello stadio in cui chiudevano la carriera, su opposte sponde, maghi del pallone come Calloni o Beccalossi, arrivò Bob Marley.
Io il rastaman lo avevo sentito alla radio più volte, forse avevano fatto vedere (addirittura!) un video a Popcorn o a Mister Fantasy.
Naturalmente, dall'alto dei miei 14 anni scarsi, potevo scordarmi collaborazione attiva da parte dei famigliari.
Era fresca di pochi mesi la bocciatura al primo anno di liceo scentifico, dove peraltro non avevo combinato un emerito cazzo, ero iscritto ad un a me più congeniale liceo artistico, ma di chiedere finanziamenti per un concerto di un cappellone drogato ci potevo pure mettere una croce sopra.
Alla fine mi accontentai di passarmi un'oretta fuori dallo stadio prima dell'abituale partitella di calcio al Parco di Trenno. Quello che vidi fu la più grossa concentrazione di canne mai vista in vita mia, roba che in confronto la Festa del Raccolto al Leoncavallo sembra una festa di Ciellini.
I 60.000 che riempirono San Siro fumavano più o meno tutti, dal catino si sollevava una ciminiera di fumo che faceva impallidire le raffinerie della vicina Pero. Prima di andare al Parco feci in tempo a sentirmi (e sentire è una parola grossa!) il primo pezzo: Get up stand up? No woman no cry? Exodus? boh? chi cazzo se lo ricorda...

1980 (o 1981? o 1982?) - Clash, Milano
Se non ricordo male doveva essere al Vigorelli, storica pista di ciclismo che vide le pedalate di Gimondi, Merckx, Moser, da poco chiuso alle gare e in attesa di una breve ristrutturazione che terminò solo 20 anni dopo. Il concerto non sapevo nemmeno che ci fosse, però il Vigorelli era a 500 metri da casa mia, e ci passavo quasi tutti i giorni. Magari ci sono passato di fianco mentre stavano montando il palco...

1982 - Ramones, Rolling Stone, Milano
Come già detto, nel 79 ero troppo piccolo e manco li conoscevo, ma nell'82 fu la prima volta in cui persi veramente il concerto dei Ramones. Fu la prima di tante volte, infatti li ho visti dal vivo solo pochi anni fa, per il tour di Adios Amigos. Ma tornando al 1982, erano gli anni in cui uscivano i dischi più brutti dei fratellini, ma a me piacevano lo stesso. Naturalmente, come sempre, di soldi per il concerto non ne avevo. Andai comunque al Rolling con l'idea di collettare un pò di soldi fuori dal locale. Naturalmente, a concerto abbondantemente iniziato, avevo trato su i soldi per una coca al bar più vicino, per cui, mogio e abbattuto mi consolai con una lattina, prima di tornarmene mestamente a casa.

1982 - Target Video San Francisco, Rolling Stone, Milano
La serata era una rassegna di video live girati durante i concerti della allora nascente scena hc della bay area californiana e gli ultimi colpi sparati dalla morente scena punk storica. C'era un pò di tutto, dai Dead Kennedys ai Trobbing Gristle agli Screamers. Non so assolutamente cosa abbiano fatto vedere, tra i più vecchi punks milanesi nessuno mi ha mai parlato di questa serata ma, non so nemmeno io perchè, trovai il manifesto attaccato per strada, in zona Via Torino, e me lo presi.

1983 - Disorder, Virus di Via Correggio, Milano
I Disorder furono uno dei primi gruppi di cui presi il disco autoprodotto, infatti, i primi dischi D.I.Y. che acquistai furono un 7"ep dei suddetti, uno dei Self Abuse (orrida band inglese) e il primo ep dei Nabat.
Anche qui, del concerto ne seppi solo molti giorni dopo. Peccato.

1984 - MDC, Wretched, Impact, Virus di Via Coreggio, Milano
La cosa ridicola è che a questo concerto ci sono andato. Era la prima volta che entravo al Virus e ne ero lievemente impressionato... La rottura di coglioni era che il concerto iniziò a orari allucinanti (almeno per me all'epoca), per cui mi sentii un paio di pezzi dei Wretched e me ne tornai a casa. Si vedeva la differenza tra i punks americani, capelli rasati e vestiario tipico hc, e lo stile "crassiano" che imperava a Milano all'epoca, fatto di capelli cotonati o spuntonati e dominio di stracci vari neri. Io me ne dovrei stare zitto, visto che all'epoca andavo ai concerti con jeans elasticizzati, american eagle rosse lucide, impermeabile verde sformato e maglione dei boy scout...

tra il 1982 e il 1985, cioè il periodo in cui sapevo dell'esistenza del Virus ma ci andai solo qualche volta (un paio in Via Correggio e una 20ina in Via Piave), persi una marea di concerti, alcuni suppongo ottimi, alcuni probabilmente orridi, di seguito una lista (incompleta) così a memoria, almeno dei concerti di cui sapevo l'esistenza:
- Rip Offs, Anna Falkks, Raf Punx
- Bloody Riot
- Stighmate, Marines
- Fall Out, Rappresaglia, Officine Schwartz
- I Wretched li ho persi decine di volte, ma del resto li ho anche visti altre decine di volte, cazzo suonavavano sempre! e lo stesso dicasi per Rappresaglia, Negazione e Disperazione...
Vabbè, al momento ho il vuoto mentale, oltre a questi ce ne furono troppi altri...

Al Leoncavallo, tra il 1984 e il 1985 riuscii a perdere:
- D.O.A. + Rappresaglia + Crash Box (i soliti 2 pezzi del primo gruppo e poi a casa) di cui ottenni come ricordo, dal batterista che, ubiaco, dormiva sul palco con il mio giubbotto come cuscino, una sgommata di bava puzzolente
- Youth Brigade + qualcun'altro (vedi sopra... due pezzi di non mi ricordo chi, e poi a casa), per fortuna, dopo poco avrei preso la patente, riuscendo a staccarmi dagli orari ATM e potendo tornare a casa a orari più consoni al sabato sera...

FINE PRIMA PARTE, il seguito, quando ci sarà!

Nessun commento:

Posta un commento