lunedì 26 luglio 2004

300!!!
Questo è il trecentesimo post da quando esiste IDCblog!
Ne approfitto per una necessaria spiega sui due post precedenti, IL PORNO E' UN LAVORO DURO.
Molti lettori l'hanno preso come un diario autobiografico realmente accaduto.
A tutti quanti non posso che rispondere: no, si, forse.
La storia che avete letto, nel modo in cui l'avete letta, scansioni di tempi, luoghi, accadimenti, è di fantasia.
Le situazioni della prima parte, fino alla proposta del film, sono più o meno successe.
I due bergamaschi non erano bergamaschi, bensì comaschi. Ma se dicevo bergamaschi, tutti, inconsciamente, avrebbero pensato a Karletto. Se collegarlo, poi, a quello che sviene o a quello che ce la fa, è opzione che lascio al lettore!ChiamatemiNicky e NatashaDeborahCarmelah esistono, o almeno esistevano all'epoca dei supposti fatti.
Ho assistito al set di un film porno, backstage e tutto il resto, ma non con le modalità e i tempi del racconto.
La villa nel lodigiano non esiste, mentre la Paullese, come molti sanno esiste.
Gli ambienti della villa li ho descritti guardando le foto su un numero di Architectural Digest di tre mesi fa che parlava dell'appartamento di uno stilista gay che lavora per Versace.
Gli attori del film, come del resto il film stesso, erano immaginari: i due bassotti sono uno sdoppiamento di Ron Jeremy, il maggiordomo sarebbe Rocco Siffredi, NatashaDeborahCarmelah esiste ma non è come la descrivo io, la cameriera esiste nel senso che nei pornazzi di tettone così ce ne sono a mazzi.
Non ho mai chiavato una cameriera tettona alla pecorina in un gangbang.
Le scene di chiavo che ho descritto sono inventate nella mia testa malata, ma esistono ed esisteranno nella realtà, dato che ci sono in quasi ogni porno.
Per le scene anal, l'esperto consulente è parte di un noto complessino di Cinisello B. e frequentatore del Parco Nord, grosso esperto del ramo.
Martine.
Esiste veramente. Ha le pizze abbondanti. Aveva la maglietta dei BGK e lavorava nei club. NON è olandese. E' inglese, ma l'ho conosciuta ad Amsterdam in vacanza. Ci siamo limitati al petting spinto e poco più, quindi non ho idea di come faccia i soffoconi. Purtroppo, devo aggiungere, ma non si può avere tutto.
Konkurel Straat non esiste. La Konkurrel (o qualcosa di simile) è la punk label storica olandese.
L'indirizzo me l'ha lasciato, ma è di Londra, zona Cadmen.
All'epoca dei fatti avevo una distribuzione di dischi (Whip Diffusioni) per cui il disco degli Agnostic ce l'avevo già.
Si, no, forse. Mah?
 
Non credere nei media!

Nessun commento:

Posta un commento