martedì 11 aprile 2017

Koppa, Rapido, Tubo - qp - Penetra Posse, Bovisa MI 1998


Lo senti l'odore di ferro e ruggine?
Lo senti il rumore dell'eletricità nell'aria?
E i ciotoli di pietra sotto i piedi, che la prima volta che ci hai camminato sopra non pensavi fossero così appuntiti?
E la vernice che viaggia sul metallo... ma quanto sono sporchi sti cazzo di treni visti da vicino? Non è più bella la velatura di colori freschi, pieni, vivi, lucidi o satinati, che va a coprire tutta la merda spalmata dai viaggi, di insetti morti, polvere, terra, ruggine e graffi.
Che poi, sopra, ci sta tutto. Ci sono kings e cani che vanno sui treni.
Io di metallo ne ho fatto poco, pochissimo. Gli amici miei non lo amavano quando giravamo insieme (salvo farne dopo quando ci eravamo dispersi, stronzones!) e per me pezzare era cosa di crew. In solitaria non mi piaceva.
Ma ho solo amore e rispetto per tutti quelli che hanno armato lettere sul metallo pesante.


Nella foto, la .qp. Penetra Posse con parte di un end2end nel tunnel della Bovisa, con Koppa, Rapido e Tubo, Milano 1998.

Nessun commento:

Posta un commento