martedì 18 aprile 2017

MDS in Piazzale Baracca 1998


L'MDS in Piazzale Baracca era un blocco bello difficile da fare.
Piazzale Baracca è una di quelle piazze milanesi in movimento a tutte le ore, di giorno e di notte.
E' anche abbastanza controllata: sulla destra della S di MDS inizia Corso Vercelli, zona abitata da notai, avvocati, industriali e dirigenti; sulla sinistra della M finsice Corso Magenta, c'è il Cenacolo di Leonardo Da Vinci e S. Maria delle Grazie e risiedono le famiglie milanesi più o meno nobili: insomma, a destra quelli che i soldi li stanno facendo, a sinistra quelli che li hanno sempre avuti.

E prima che vi facciate idee, 50 metri dietro c'è San Vittore, storico carcere che i milanesi chiamano "il due" (dato che l'ingresso dove ti portano è in Via Filangeri 2).
E insomma: Carabinieri, Polizia, Vigili Urbani, guardie Carcerarie: sbirri in zona non ne mancano.
Quindi, siccome i baracchini aperti di notte stanno in Piazza, qualcuno gli MDS lo trovavano a qualunque ora.
La baracca nella foto, all'epoca del bloccone (1998) era un fruttivendolo.
Lo è ancora, ma per essere cagato dai pargoli della Milano-bene si è trasformato in FruEAT-UrbanOasis: è sempre un fruttarolo, ma ora ti fa frullati con i nomi evocativi e puoi pagare con la carta di credito. Di papi.
Ma all'epoca era solo fruttarolo, chiudeva la sera, e le sue tre serrande attiravano l'attenzione di molti:
gli MDS furono i primi ad arrivarci e a lasciare quello che vedete, realizzato in due notti e con diverse fughe dagli sbirri.

Nessun commento:

Posta un commento