lunedì 6 gennaio 2003

Sto pensando di preparare un nuovo numero di I Don't Care! nel classico formato "mezzo A4" nello splendore della stampa in fotocopia. Per questo ritorno al passato, a 3 anni dall'ultimo numero cartaceo uscito, vorrei fare uno speciale "punk & grafica" con articoli e interviste a grafici e artisti che lavorano o hanno avuto radici nella scena punk/hardcore.
Naturalmente, chi fosse interessato a collaborare può sempre contattarmi alle mail in alto.
Lo so che come speciale non è tanto speciale visto che lo scorso numero era sullo stesso argomento, ma la cosa che lo rende speciale è il fatto che abbia ancora voglia di sobbarcarmi lo sbattimento di lavorare su qualcosa che mi porterà via un fottio di tempo per essere letto da 100 persone scarse (più o meno quelle che hanno letto il numero di tre anni fa e quello di 4 anni fa)...
Uscirà per il prossimo Happening Internazionale Underground - HIU9 (il link per ora è relativo alla mostra dell'anno scorso ma dovrebbe essere aggiornato prossimamente) che sarà, come sempre, al C.S. Leoncavallo.

...

Differentemente dagli ultimi giorni dell'anno, passati a bere, ingozzarmi, cazzeggiare e dormire pochissimo, gli ultimi giorni li ho passati dormendo almeno 14 ore al giorno, con una dieta strettamente vegetariana (vabbè, a parte la pizza acciughe e capperi che ho appena finito) e bevendo molto poco. E ho scoperto di sentirmi meglio!
Niente mal di testa, niente mal di reni, riesco a lavorare la mattina senza rischiare che la faccia si stampi sulla tastiera. Incredibile. Incredibile ma abbastanza noioso, infatti mi sono visto un visto 5 o 6 film in 2 giorni.
Se qualcuno mi vedesse in giro ad acquistare cibi bio, mangiare minestrine di verdura e bere un'acqua minerale non accompagnata da uno shot di Pampero Esecial è pregato di sopprimermi.

...

A proposito di Rum, IDCblog supporta la campagna di boicottaggio del Rum Bacardi che, oltre a fare schifo al cazzo, finanzia i terroristi anticastristi di Miami. Bevetevi un Havana, o meglio ancora un Liberacion. O magari non bevetevi un cazzo, che fa meglio alla salute.

...

Per far vedere che, quando voglio, sono anch'io un intellettuale con i controcazzi consiglio 3 libri da leggere assolutamente: Sandrone Dazieri - Gorilla Blues - Mondadori, Valerio Evangelisti - Mater Terribilis - Mondadori, Vitalino Ravagli e Wu Ming - Asce di Guerra - M.Tropea Ed. Per quanto riguarda il libro di Wu Ming, come tutti i libri di questo "collettivo di scrittori", lo potete anche scaricare gratuitamente dal loro sito. A proposito di questi tre (e più) scrittori ho letto su qualche sito e newsletter varie polemiche sul fatto che pubblichino per Mondadori e quindi per Berlusconi. Polemiche che non sarebbero prive di fondamento se nella distribuzione libraria ci fosse una distribuzione indipendente e una serie di librerie realmente indipendenti (tipo Calusca dei vecchi tempi, Utopia e simili) in grado di supportare una circolazione decente, ma quando l'unica alternativa è Feltrinelli viene da chiedersi dov'è la differenza. A parte il supposto colore politico della proprietà non ne vedo. Sul fatto che Berluska sia una merda non dibatto, ma che i "compagni" della Feltrinelli stiano schiacciando, come un rullo compressore, tutte le piccole librerie che hanno la sfiga di trovarsi vicino ai siti dove impiantano i loro fottuti megastore è un dato di fatto.

Nessun commento:

Posta un commento