martedì 13 gennaio 2004

Va bene, va bene.
Sto battendo la fiacca. Che vuole dire "non sto facendo un cazzissimo di niente", anche se non so cosa sia una "fiacca" e, di conseguenza, non saprei nemmeno da che lato batterla.
Ho iniziato, come gi? detto qualche post fa, alcuni post-racconti lunghi.
Certo, ? il modo migliore per non andare da nessuna parte, ma avevo qualche idea ed episodi gustosi non collegabili, quindi...
Insomma: forse Lambrooklyn vol.3, forse la storia del mio gruppo panc, forse qualche altra puttanata. Nel frattempo cazzeggio con piccoli post e poco pi?.

Mentre Mayo scazza con Danielinopunk su MIHCboard e si dimentica la regola numero 1 delle board (mai scazzare con fake e anonimi), il suo blog langue pi? del mio: promise post e racconti una volta trovato un template di suo gradimento e invece niente.

Altro desaparecido ? Andre, che prometteva resoconti delle trasferte con gli ultras del Milan e invece posta una volta ogni tre mesi.
Lo so che hai la fidanzata nuova e gli ormoni in subbuglio, ma il blog o lo aggiorni o lo cancelli.

Intanto Teppismo.org si avvia a diventare il GNUeconomy/macchianera della scena (non ? vero, ma lo dico solo per offendere Venacut).
Ora ci scrivono sopra il suddetto Venacut, Erinni e Karletto. Karletto aveva anche un suo blog una volta.
L'avevo impietosamente cancellato per assenza di posting. Ora ritorna, sotto il brand name teppistico. Nella colonna dei link lo trovate alla voce Venacut, ma dato che sono in tre a scriverci sopra sar? presto modificato.

La campagna "Miserabile fallimento" ? riuscita benissimo: talmente bene che i gestori del sito governativo hanno modificato l'html della pagina di modo che non ? pi? indicizzabile da Google.
Questo dice molto sul senso dell'umorismo presidenziale... eppure poteva succedergli di peggio!

2 commenti:

  1. Anonimo2:13 PM

    danielinopunk ce n'è solo uno e sono io quello!gli altri sono niente.
    dal 1985 danielinopunk regna ancora

    RispondiElimina
  2. Renditi conto che stai commentando un post di 4 anni fa.
    Get a life, insomma!

    RispondiElimina