Cone PND, 90's writer (1 di 3)


(Ho cominciato a postare un po' di wiriters poco conosciuti, ma che per svariati motivi non hanno avuto la fama che meritavano.

Qualche giorno fa con Yoghi da Iglesias, ora torniamo nei dintorni di Milano, precisamente a Cernusco sul Naviglio, far east della cintura milanese, per quello che, a seconda se eri della east coast o della west coast milanese, chiamavi Cone o "l'altro Cone". Perché in Plaza a est trovavi Cone PND, mentre a ovest, direzione Baggio, c'era Cone SAD, poi BN.
Cominciamo con un lungolinea in metro, proseguiremo in seguito con un pannello e delle murate.
Nella foto sopra: softies in sequenza dei cernuschesi alla stazione MM2 di Vimodrone: "DE" di Dek, softie con bomba di Cone PND e argento di Kid CKC.
La foto è del 1994, ma le pezze erano presenti già da prima.Di seguito potete leggere quello che ha scritto Moe, che ha fatto anche le foto).

Attivo fin dai primi anni Novanta fa parte di quel pugno di cernuschesi che frequentavano la Plaza dei tempi d'oro: Dose, Flash, Sys1r, Size, Kid, Code, Dare, Due e Cone, appunto.
Ha sempre fatto parte dei PND (Paint 'N Destroy, se non ricordo male) insieme a Due (lui poi anche nei Vmd70's), Like, Dek e Flower.
Molta linea, street, banchine esterne e qualcuna sotto durante i 90s. Sempre roba potente. Verso la fine del decennio anche un po' di FS e FNM.
Stile da vendere. Simpatico e riservato, non ha sicuramente goduto, nei media di settore, di molta pubblicità come invece avrebbe meritato.

(testo e foto: Moe)