Robin RNS, Cesenatico FC, 1994


E io lo capisco, ci sono passato.
No, non che sono andato li anch'io, ma che è successo pure a me!
Sei in vacanza al mare con gli amici, magari al campeggio di Cesenatico e, tornando dal Parco Atlantica, ti vedi e rivedi questo muro, magari con resti di pitturelli, firmette, throwuppini e quant'altro.
E pensi: non ho le bonze abituali (o magari "ne ho troppo poche", che nessuno viaggia senza scorta minima nei primi 90's), prendo le SarcazzoColors al colorificio del paese e speriamo che.
E invece.
Hai il dubbio se fare il 3D o non farlo. Lo fai e, beh, non sta bene. Le lettere blobbose non si adattano a un 3D laterale.
Vabbé, lo copro con l'azzurro che ho comprato.
E invece.
E invece quell'azzurrino del contorno copre veramente male. Ma e troppo tardi. E oltretutto non hai abbastanza vernice per fare il contorno spesso intorno a tutto.
Vabbé (again), tanto è su un muro dietro all'acquapark e al campeggio, non se lo inculerà mai nessuno e poi lo copriranno, che tutto il muro è scrostato e rovinato.
E invece.
E invece son passati 24 anni ed è ancora lì, intonso. Beh, scrostato e scolorito, ma si vede ancora la traccia del 3D che hai cercato di ricoprire.
Ringrazia Texas che l'ha fotografato prima che quella robinia davanti crescesse e coprisse tutto, se no non lo avrebbe mai visto nessuno!
Oltretutto con quella luce radente che esalta ogni minimo difetto e screpolatura sulla superficie del muro.